Soggiorno piccolo? Ecco come gestire gli spazi

Non è sempre possibile disporre di grandi spazi per il proprio soggiorno, spesso bisogna giocare a tetris per rendere uno spazio limitato un angolo di confort, relax e vivibilità.

Per fortuna ci sono dei piccoli accorgimenti da non dimenticare:

  • Il divano. Il principe del soggiorno mini deve essere proporzionato allo spazio a disposizione: compatto e basso, sceglierlo con braccioli stretti e poco ingombranti e non sovraccaricarlo di cuscini, che limiterebbero la comodità della seduta. Se si vuole si potrebbe sostituire il divano con delle comode poltrone.
  • Il tavolo. Quadrato, senza dubbio, allungabile, così da ingrandirsi al bisogno e con le sedie che entrino perfettamente sotto il piano.
  • Mobili Vari: pochi e dalle linee semplici e affusolate, ideale un unica parete attrezzata multifunzionale.
  • Le tende. Posizionarle in modo che occupino tutta la superficie, dal soffitto al pavimento: così danno l’idea di una maggiore verticalità e lo sguardo ne ha sollievo.
  • Luci : L'ambiente deve essere luminoso non solo lume a sospensione centrale ma applique che non danno fastidio e diversi punti luce direzionabili 

Quando lo spazio è davvero poco può capitare di dover unire in un unico locare il soggiorno con la cucina a vista, in questo caso il tavolo o il divano può essere utilizzato come elemento di divisione, anche il pavimento può servire per separare le due zone.

Bisogna poi porre attenzione particolare nella scelta dei:

  • colori, improntati a tinte delicate;
  • mobili della cucina devono essere compatti, dalle linee rigorose, monoblocco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *